Aggregatore Risorse

Le attività dell'ARPA Lazio in occasione dell'incendio di Paliano

In relazione all’incendio che si è verificato il 3 agosto a Paliano (FR) e che ha coinvolto alcune strutture nella zona Mole, l’ARPA Lazio ha effettuato sopralluoghi e monitoraggi dell'aria a partire dallo stesso 3 agosto.

L'Agenzia ha anche installato a breve distanza dall’area interessata un campionatore ad alto volume, strumento necessario per verificare l’eventuale presenza in aria di sostanze inquinanti come idrocarburi policiclici aromatici (IPA) e diossine. Un secondo campionatore è stato installato nella mattina del 4 agosto per supportare l'ASL nella ricerca di eventuali fibre di amianto aerodisperse.

In allegato scheda sintetica delle attività, comprensiva degli esiti delle analisi sui campioni.

Biblioteca ambientale. Consigli di lettura per l'estate 2022

Ritorna il consueto appuntamento con le nostre lettrici e i nostri lettori. Anche quest’estate la Biblioteca ambientale vuole proporti qualche novità editoriale che speriamo possa interessarti. Qui troverai gli e-book che abbiamo selezionato ma nella nostra biblioteca digitale sono disponibili molti altri titoli.

Se non lo hai già fatto, iscriviti al servizio di prestito digitale: oltre a prendere in prestito e-book dei maggiori editori italiani, potrai consultare giornali provenienti da tutto il mondo, ascoltare musica e audiolibri e accedere a tantissime altre risorse digitali.

Le attività dell'ARPA Lazio in occasione dell'incendio a Centocelle - Togliatti (Roma)

In relazione all’incendio che si è verificato nel pomeriggio di sabato 9 luglio nella zona Centocelle – via Togliatti a Roma e che ha coinvolto le aree di alcuni rottamatori, l’ARPA Lazio ha effettuato un primo sopralluogo nella serata di sabato e i tecnici dell'Agenzia hanno installato la sera stessa due campionatori, strumenti necessari per verificare l’eventuale presenza in aria di sostanze inquinanti come idrocarburi policiclici aromatici (IPA) e diossine, uno in via Giuseppe Saredo, a poca distanza dall'incendio, e l'altro presso l’aeroporto “Francesco Baracca” di Centocelle.

Sono stati anche verificati i dati raccolti attraverso le stazioni di rete fissa.

In allegato gli aggiornamenti sugli esiti delle attività svolte dall'Agenzia.

Le attività dell'ARPA Lazio in occasione dell'incendio a Lunghezza

In relazione all’incendio che si è verificato il 27 giugno a Lunghezza (Roma) e che ha coinvolto l'area di una ex discarica, l’ARPA Lazio ha effettuato sopralluoghi e monitoraggi dell'aria a partire dallo stesso 27 giugno.

L'Agenzia ha anche installato a breve distanza dall’area interessata un campionatore ad alto volume, strumento necessario per verificare l’eventuale presenza in aria di sostanze inquinanti come idrocarburi policiclici aromatici (IPA) e diossine. 

In allegato scheda sintetica delle attività, comprensiva degli esiti delle analisi sui campioni.

Le attività dell'ARPA Lazio in occasione dell'incendio a Malagrotta (Roma)

In relazione all’incendio che si è verificato nel tardo pomeriggio di mercoledì 15 giugno nella zona industriale di Malagrotta a Roma e che ha coinvolto strutture dedicate al trattamento dei rifiuti, l’ARPA Lazio ha effettuato un primo sopralluogo già nella serata di mercoledì e - nelle ore immediatamente successive - i tecnici dell'Agenzia hanno installato due campionatori, strumenti necessari per verificare l’eventuale presenza in aria di sostanze inquinanti come idrocarburi policiclici aromatici (IPA) e diossine: uno a breve distanza dall'incendio e l'altro nel territorio comunale di Fiumicino, a circa 6 km.

Sono state anche verificati i dati raccolti attraverso le stazioni di rete fissa ed è stata elaborata una mappa con le aree di potenziale massima ricaduta.

In allegato un file con alcune informazioni preliminari in relazione all'evento e i documenti informativi che presentano aggiornamenti sulle attività effettuate e i risultati disponibili.

Aggregatore Risorse

Studio della qualità dell'aria a Roma e nel Lazio durante il lockdown 2020

Si è tenuto venerdì 26 febbraio il webinar online organizzato dal  Servizio qualità dell'aria e monitoraggio degli ambienti fisici dell'ARPA Lazio dedicato allo studio della qualità dell'aria a Roma e nel Lazio durante il lockdown del 2020. Il webinar ha visto la partecipazione di esperti qualificati in rappresentanza di rilevanti soggetti privati e istituzionali che hanno affrontato il tema del monitoraggio della qualità dell'aria da diversi punti di vista; la giornata si rivolgeva in primo luogo a chi si occupa professionalmente di inquinamento atmosferico, ma gli interventi, pur nel rispetto del rigore scientifico hanno cercato di aver un taglio almeno parzialmente divulgativo e adatto anche a chi non è esperto della materia. La registrazione audio del webinar (con le presentazioni a video) è disponibile su Youtube all'indirizzo https://www.youtube.com/watch?v=eJOKc5ronsc 

Le attività dell'ARPA Lazio in occasione dell'incendio alla Eureka di Piedimonte 

In relazione all’incendio che si è verificato il 23 agosto nel territorio comunale di Piedimonte San Germano (FR) e che ha coinvolto capannoni dell'azienda "Eureka" adibiti a deposito di pneumatici, l’ARPA Lazio ha effettuato monitoraggi dell'aria, dell'acqua e del suolo.

Per quanto riguarda l'aria, l'Agenzia ha installato a breve distanza dall’area interessata un campionatore ad alto volume, strumento necessario per verificare l’eventuale presenza in aria di sostanze inquinanti come idrocarburi policiclici aromatici (IPA) e diossine. Il monitoraggio è stato avviato lo stesso giorno dell'incendio ed è durato per diversi giorni.

Per quanto riguarda le altre matrici, è stato prelevato un campione di acqua nel Rio Pioppeto e sono state effettuate le attività di campionamento del suolo in sei punti individuati anche in base alla mappa di possibile dispersione degli inquinanti. Tutti i campioni raccolti sono stati analizzati dai laboratori dell'Agenzia per la determinazione dei valori di diossine, IPA e PCB

In allegato i resoconti delle varie attività di monitoraggio comprensivi degli esiti delle analisi

Le attività dell'ARPA Lazio in occasione dell'incendio in via di Valle Caia ad Ardea 

In relazione all’incendio che si è verificato il 20 agosto ad Ardea (RM) in alcuni capannoni in via di Valle Caia, l’ARPA Lazio ha effettuato monitoraggi dell'aria e del suolo.

Per quanto riguarda l'aria, l'Agenzia ha installato a breve distanza dall’area interessata un campionatore ad alto volume, strumento necessario per verificare l’eventuale presenza in aria di sostanze inquinanti come idrocarburi policiclici aromatici (IPA) e diossine. Il monitoraggio è stato avviato il 20 agosto ed è proseguito fino al 22.

Per quanto riguarda il suolo, sono stati prelevati diversi campioni in punti individuati anche in base alla mappa di possibile dispersione degli inquinanti. Tutti i campioni raccolti sono stati analizzati dai laboratori dell'Agenzia per la determinazione dei valori di diossine, IPA e PCB

In allegato i resoconti delle varie attività di monitoraggio comprensivi degli esiti delle analisi

Le attività dell'ARPA Lazio in occasione dell'incendio alla LOAS di Aprilia

In relazione all’incendio che si è verificato il 9 agosto nell’area industriale di Aprilia (LT) e che ha coinvolto l’impianto di trattamento rifiuti dell'azienda LOAS, l’ARPA Lazio ha effettuato monitoraggi dell'aria, dell'acqua e del suolo.

Per quanto riguarda l'aria, l'Agenzia ha installato a breve distanza dall’area interessata un campionatore ad alto volume, strumento necessario per verificare l’eventuale presenza in aria di sostanze inquinanti come idrocarburi policiclici aromatici (IPA) e diossine. Il monitoraggio è stato avviato nelle prime ore del 10 agosto ed è durato per diversi giorni.

Per quanto riguarda le altre matrici, il 14 agosto è stato prelevato un campione di acqua nel fosso Leschione e il 21 agosto sono state effettuate le attività di campionamento del suolo in tre punti individuati anche in base alla mappa di possibile dispersione degli inquinanti. Tutti i campioni raccolti sono stati analizzati dai laboratori dell'Agenzia per la determinazione dei valori di diossine, IPA e PCB

In allegato i resoconti delle varie attività di monitoraggio comprensivi degli esiti delle analisi

Presentazione del progetto O.R.So e seminari online

L’ARPA Lazio, sulla base di una Convenzione siglata con la Regione Lazio nell’agosto 2019, è incaricata di coordinare un progetto innovativo basato sull’impiego dell’applicativo web O.R.So. (Osservatorio Rifiuti Sovraregionale), già attivo in altre Regioni, per la raccolta di tutti i dati e le informazioni relative alla produzione e gestione dei rifiuti urbani e ai rifiuti gestiti dagli impianti di recupero e smaltimento sul territorio regionale.

L’obiettivo è quello di semplificare e uniformare le modalità di gestione e di trasmissione dei dati a disposizione degli Enti competenti in materia di rifiuti urbani, per poi renderli disponibili ai diversi usi istituzionali (Regioni, Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente, Catasto dei rifiuti, Province, Comuni, ecc.) e al pubblico. Così facendo, da una parte sarà possibile ridurre il rischio di duplicazione delle informazioni e dall'altra si punta ad accrescere la conoscenza e la trasparenza sull’argomento.

A tale scopo, tra il 7 e il 9 luglio del 2020 si sono tenute tre giornate di seminari on-line destinati al personale dei Comuni direttamente coinvolto, durante le quali sono state presentate le principali funzionalità dell’applicativo e le modalità di inserimento dei dati nella “Scheda Comuni”.

In allegato la locandina dei seminari, la presentazione del progetto e il manuale d'uso dell'applicativo.

Sulla base dei seminari, sono stati realizzati tre "tutorial" interamente e liberamente fruibili sul canale YouTube dell'ARPA Lazio: VIDEO 1 - VIDEO 2 - VIDEO 3