Aggregatore Risorse

Le attività dell'ARPA Lazio in occasione dell'incendio a Lunghezza

In relazione all’incendio che si è verificato il 27 giugno a Lunghezza (Roma) e che ha coinvolto l'area di una discarica abusiva abbandonata, l’ARPA Lazio ha effettuato sopralluoghi e monitoraggi dell'aria a partire dallo stesso 27 giugno.

L'Agenzia ha anche installato a breve distanza dall’area interessata un campionatore ad alto volume, strumento necessario per verificare l’eventuale presenza in aria di sostanze inquinanti come idrocarburi policiclici aromatici (IPA) e diossine. 

In allegato scheda sintetica delle attività, comprensiva degli esiti delle analisi sui campioni.

Le attività dell'ARPA Lazio in occasione dell'incendio a Malagrotta (Roma)

In relazione all’incendio che si è verificato nel tardo pomeriggio di mercoledì 15 giugno nella zona industriale di Malagrotta a Roma e che ha coinvolto strutture dedicate al trattamento dei rifiuti, l’ARPA Lazio ha effettuato un primo sopralluogo già nella serata di mercoledì e - nelle ore immediatamente successive - i tecnici dell'Agenzia hanno installato due campionatori, strumenti necessari per verificare l’eventuale presenza in aria di sostanze inquinanti come idrocarburi policiclici aromatici (IPA) e diossine: uno a breve distanza dall'incendio e l'altro nel territorio comunale di Fiumicino, a circa 6 km.

Sono state anche verificati i dati raccolti attraverso le stazioni di rete fissa ed è stata elaborata una mappa con le aree di potenziale massima ricaduta.

In allegato un file con alcune informazioni preliminari in relazione all'evento e i documenti informativi che presentano aggiornamenti sulle attività effettuate e i risultati disponibili.

Le attività dell'ARPA Lazio in occasione dell'incendio al centro servizi cine tv di Roma

In relazione all’incendio che si è verificato nella notte tra il 6 e il 7 giugno a Roma e che ha coinvolto le strutture di un centro servizi cine-tv lungo via Tiburtina, l’ARPA Lazio ha effettuato sopralluoghi e monitoraggi dell'aria a partire dalla mattina del 7 giugno.

L'Agenzia ha anche installato a breve distanza dall’area interessata un campionatore ad alto volume, strumento necessario per verificare l’eventuale presenza in aria di sostanze inquinanti come idrocarburi policiclici aromatici (IPA) e diossine. 

In allegato scheda sintetica delle attività, comprensiva degli esiti delle analisi sui primi due campioni.

Campi elettromagnetici 5G, premiato uno studio a più mani realizzato anche da tecnici ARPA Lazio

Uno studio intitolato “How to characterize power lock systems for limiting exposure to electromagnetic radiation generated by 5G MaMIMO systems” è stato premiato come “Best standardization paper” al termine del workshop internazionale Metrology for living environment che si è tenuto tra il 25 e il 27 maggio a Cosenza: un evento organizzato dall’Università della Calabria per conto dell’IEEE (Institute of Electrical and Electronics Engineers) e patrocinato da diverse università italiane – oltre che dalle ARPA di Calabria, Lazio e Puglia – che ha visto più di 50 interventi presentati da tecnici provenienti da tutto il mondo.

Lo studio in questione, realizzato da personale dell’ARPA Lazio e dell’ARPA Piemonte in collaborazione con esperti dell’Università di Napoli Federico II e di Vodafone Italia, è stato ritenuto essere il lavoro "with most significant contribution to the international standardization in the electrotechnical, electronic and telecommunication field, with a specific focus on new mobile technologies" (che offre il contributo più significativo alla standardizzazione internazionale nel campo elettrotecnico, elettronico e delle telecomunicazioni, con particolare attenzione alla tecnologie mobili). I criteri di scelta sono stati la rilevanza scientifica, il valore tecnico, l'originalità, la potenzialità in termini di impatto sul settore, la chiarezza con cui l'articolo è scritto e la qualità della presentazione orale.

Le attività dell'ARPA Lazio in occasione dell'incendio a Monterotondo (RM)

In relazione all’incendio che si è verificato nella giornata di lunedì 16 maggio nella zona industriale di Monterotondo (RM) e che ha coinvolto la strutture di una fabbrica di vernici, l’ARPA Lazio ha effettuato sopralluoghi e monitoraggi dell'aria a partire dal primo pomeriggio dello stesso 16 maggio.

L'Agenzia ha anche installato a breve distanza dall’area interessata un campionatore ad alto volume, strumento necessario per verificare l’eventuale presenza in aria di sostanze inquinanti come idrocarburi policiclici aromatici (IPA) e diossine. 

In allegato schede sintetiche delle attività, comprensive degli esiti delle analisi.