Aggregatore Risorse

Le attività dell'ARPA Lazio in occasione dell'incendio di Paliano

In relazione all’incendio che si è verificato il 3 agosto a Paliano (FR) e che ha coinvolto alcune strutture nella zona Mole, l’ARPA Lazio ha effettuato sopralluoghi e monitoraggi dell'aria a partire dallo stesso 3 agosto.

L'Agenzia ha anche installato a breve distanza dall’area interessata un campionatore ad alto volume, strumento necessario per verificare l’eventuale presenza in aria di sostanze inquinanti come idrocarburi policiclici aromatici (IPA) e diossine. Un secondo campionatore è stato installato nella mattina del 4 agosto per supportare l'ASL nella ricerca di eventuali fibre di amianto aerodisperse.

In allegato scheda sintetica delle attività, comprensiva degli esiti delle analisi sui campioni.

Biblioteca ambientale. Consigli di lettura per l'estate 2022

Ritorna il consueto appuntamento con le nostre lettrici e i nostri lettori. Anche quest’estate la Biblioteca ambientale vuole proporti qualche novità editoriale che speriamo possa interessarti. Qui troverai gli e-book che abbiamo selezionato ma nella nostra biblioteca digitale sono disponibili molti altri titoli.

Se non lo hai già fatto, iscriviti al servizio di prestito digitale: oltre a prendere in prestito e-book dei maggiori editori italiani, potrai consultare giornali provenienti da tutto il mondo, ascoltare musica e audiolibri e accedere a tantissime altre risorse digitali.

Le attività dell'ARPA Lazio in occasione dell'incendio a Centocelle - Togliatti (Roma)

In relazione all’incendio che si è verificato nel pomeriggio di sabato 9 luglio nella zona Centocelle – via Togliatti a Roma e che ha coinvolto le aree di alcuni rottamatori, l’ARPA Lazio ha effettuato un primo sopralluogo nella serata di sabato e i tecnici dell'Agenzia hanno installato la sera stessa due campionatori, strumenti necessari per verificare l’eventuale presenza in aria di sostanze inquinanti come idrocarburi policiclici aromatici (IPA) e diossine, uno in via Giuseppe Saredo, a poca distanza dall'incendio, e l'altro presso l’aeroporto “Francesco Baracca” di Centocelle.

Sono stati anche verificati i dati raccolti attraverso le stazioni di rete fissa.

In allegato gli aggiornamenti sugli esiti delle attività svolte dall'Agenzia.

Le attività dell'ARPA Lazio in occasione dell'incendio a Lunghezza

In relazione all’incendio che si è verificato il 27 giugno a Lunghezza (Roma) e che ha coinvolto l'area di una ex discarica, l’ARPA Lazio ha effettuato sopralluoghi e monitoraggi dell'aria a partire dallo stesso 27 giugno.

L'Agenzia ha anche installato a breve distanza dall’area interessata un campionatore ad alto volume, strumento necessario per verificare l’eventuale presenza in aria di sostanze inquinanti come idrocarburi policiclici aromatici (IPA) e diossine. 

In allegato scheda sintetica delle attività, comprensiva degli esiti delle analisi sui campioni.

Le attività dell'ARPA Lazio in occasione dell'incendio a Malagrotta (Roma)

In relazione all’incendio che si è verificato nel tardo pomeriggio di mercoledì 15 giugno nella zona industriale di Malagrotta a Roma e che ha coinvolto strutture dedicate al trattamento dei rifiuti, l’ARPA Lazio ha effettuato un primo sopralluogo già nella serata di mercoledì e - nelle ore immediatamente successive - i tecnici dell'Agenzia hanno installato due campionatori, strumenti necessari per verificare l’eventuale presenza in aria di sostanze inquinanti come idrocarburi policiclici aromatici (IPA) e diossine: uno a breve distanza dall'incendio e l'altro nel territorio comunale di Fiumicino, a circa 6 km.

Sono state anche verificati i dati raccolti attraverso le stazioni di rete fissa ed è stata elaborata una mappa con le aree di potenziale massima ricaduta.

In allegato un file con alcune informazioni preliminari in relazione all'evento e i documenti informativi che presentano aggiornamenti sulle attività effettuate e i risultati disponibili.

Aggregatore Risorse

Morie di pesci nel Tevere a Roma - Giugno/Luglio 2020

In relazione alle morie di pesci che si sono verificate nel fiume Tevere a Roma una prima volta tra il 31 maggio e il primo giugno 2020 e una seconda volta all'inizio del mese successivo, l’ARPA Lazio è intervenuta per tre diversi campionamenti: lunedì primo giugno (assieme a personale ASL) nei pressi di Ponte Vittorio Emanuele, domenica 5 luglio nella stessa area e infine lunedì 6 luglio, per un sopralluogo più approfondito assieme a personale ASL RM1 e della Polizia di Roma Capitale. Nel corso di quest'ultimo sopralluogo il campione è stato prelevato all’altezza di Ponte Umberto.

Le analisi chimiche e microbiologiche per tutti i campioni sono state effettuate dai laboratori di Roma dell’Agenzia.

Nei file allegati sono riportati i risultati delle analisi relative ai tre campionamenti, le relazioni preliminari sui due eventi e la relazione conclusiva che tratta entrambi i fenomeni.

COVID-19 e inquinamento nel Lazio, analisi dati qualità dell'aria a marzo-maggio 2020

 

L'ARPA Lazio ha analizzato i dati raccolti dalla rete di monitoraggio della qualità dell'aria nei mesi di marzo, aprile e maggio 2020 per valutare l'effetto sull'inquinamento determinato dalla sospensione di tutte le attività socio-economiche, produttive e culturali in conseguenza dei provvedimenti da parte del Governo e delle Regioni per l'emergenza sanitaria COVID-19.
In allegato la relazione completa e il documento sintetico

Coronavirus, attività dell'ARPA Lazio nel testare mascherine chirurgiche/facciali

 

Al fine di favorire l'aumento di produzione e diffusione di Dispositivi di protezione individuale (DPI) efficienti in questa fase di emergenza, l'ARPA Lazio ha collaborato con il Dipartimento di scienze e tecnologie chimiche dell'Università di Roma Tor Vergata per testare la reale efficienza nell'abbattimento dell'aerosol atmosferico di diversi lotti di mascherine chirurgiche o facciali realizzate da stabilimenti appena riconvertiti e che quindi non dispongono ancora delle previste certificazioni di legge.

Incendio cartiera via della Falcognana Roma

Comunicazioni ufficiali da parte dell'ARPA Lazio in merito a monitoraggi e controlli effettuati a seguito dell'incendio sviluppatosi martedì 25 febbraio 2020 a Roma presso un deposito di carta sito in via della Falcognana.

Chiarimenti SNPA in merito a classificazione rifiuti TMB

In risposta a specifiche richieste da parte del Ministero dell'Ambiente e della Regione Lazio, il 12 febbraio 2020 l'ISPRA ha inviato un parere tecnico che affronta la tematica relativa alla classificazione dei rifiuti prodotti da trattamento meccanico-biologico dei rifiuti urbani indifferenziati. Tale parere, predisposto a seguito di un confronto tecnico nell'ambito del Sistema Nazionale per la Protezione dell'Ambiente (SNPA), rappresenta un'integrazione alle "Linee guida sulla classificazione dei rifiuti" approvate dallo stesso SNPA a novembre 2019.
In allegato, il comunicato stampa congiunto tra ISPRA e ARPA Lazio, la nota dell'ISPRA a Ministero e Regione Lazio, il parere tecnico 2020 e le linee guida 2019.