Aggregatore Risorse

Le attività dell'ARPA Lazio in occasione dell'incendio di Paliano

Risultati del monitoraggio 20220810

Biblioteca ambientale. Consigli di lettura per l'estate 2022

Ritorna il consueto appuntamento con le nostre lettrici e i nostri lettori. Anche quest’estate la Biblioteca ambientale vuole proporti qualche novità editoriale che speriamo possa interessarti. Qui troverai gli e-book che abbiamo selezionato ma nella nostra biblioteca digitale sono disponibili molti altri titoli.

Se non lo hai già fatto, iscriviti al servizio di prestito digitale: oltre a prendere in prestito e-book dei maggiori editori italiani, potrai consultare giornali provenienti da tutto il mondo, ascoltare musica e audiolibri e accedere a tantissime altre risorse digitali.

Le attività dell'ARPA Lazio in occasione dell'incendio a Centocelle - Togliatti (Roma)

In relazione all’incendio che si è verificato nel pomeriggio di sabato 9 luglio nella zona Centocelle – via Togliatti a Roma e che ha coinvolto le aree di alcuni rottamatori, l’ARPA Lazio ha effettuato un primo sopralluogo nella serata di sabato e i tecnici dell'Agenzia hanno installato la sera stessa due campionatori, strumenti necessari per verificare l’eventuale presenza in aria di sostanze inquinanti come idrocarburi policiclici aromatici (IPA) e diossine, uno in via Giuseppe Saredo, a poca distanza dall'incendio, e l'altro presso l’aeroporto “Francesco Baracca” di Centocelle.

Sono stati anche verificati i dati raccolti attraverso le stazioni di rete fissa.

In allegato gli aggiornamenti sugli esiti delle attività svolte dall'Agenzia.

Le attività dell'ARPA Lazio in occasione dell'incendio a Lunghezza

In relazione all’incendio che si è verificato il 27 giugno a Lunghezza (Roma) e che ha coinvolto l'area di una ex discarica, l’ARPA Lazio ha effettuato sopralluoghi e monitoraggi dell'aria a partire dallo stesso 27 giugno.

L'Agenzia ha anche installato a breve distanza dall’area interessata un campionatore ad alto volume, strumento necessario per verificare l’eventuale presenza in aria di sostanze inquinanti come idrocarburi policiclici aromatici (IPA) e diossine. 

In allegato scheda sintetica delle attività, comprensiva degli esiti delle analisi sui campioni.

Le attività dell'ARPA Lazio in occasione dell'incendio a Malagrotta (Roma)

In relazione all’incendio che si è verificato nel tardo pomeriggio di mercoledì 15 giugno nella zona industriale di Malagrotta a Roma e che ha coinvolto strutture dedicate al trattamento dei rifiuti, l’ARPA Lazio ha effettuato un primo sopralluogo già nella serata di mercoledì e - nelle ore immediatamente successive - i tecnici dell'Agenzia hanno installato due campionatori, strumenti necessari per verificare l’eventuale presenza in aria di sostanze inquinanti come idrocarburi policiclici aromatici (IPA) e diossine: uno a breve distanza dall'incendio e l'altro nel territorio comunale di Fiumicino, a circa 6 km.

Sono state anche verificati i dati raccolti attraverso le stazioni di rete fissa ed è stata elaborata una mappa con le aree di potenziale massima ricaduta.

In allegato un file con alcune informazioni preliminari in relazione all'evento e i documenti informativi che presentano aggiornamenti sulle attività effettuate e i risultati disponibili.

Aggregatore Risorse

Le attività dell'ARPA Lazio in occasione dell'incendio al TMB Salario di Roma

In relazione all’incendio che si è verificato l'11 dicembre 2018 e che ha coinvolto l'impianto TMB dell'AMA in via Salaria a Roma, l’ARPA Lazio ha effettuato monitoraggi dell'aria e del suolo.

Per quanto riguarda l'aria, l'Agenzia ha installato due campionatori, strumenti necessari per verificare l’eventuale presenza in aria di sostanze inquinanti come idrocarburi policiclici aromatici (IPA), diossine, metalli. Il primo campionatore, ad alto volume, è stato installato nelle immediate vicinanze dell'incendio mentre il secondo, di tipo gravimetrico, è stato posizionato presso la scuola Piaget Majorana in Piazza Minucciano. Il monitoraggio è stato avviato lo stesso giorno dell'incendio ed è durato fino ai primi giorni di gennaio 2019.

Per quanto riguarda il monitoraggio del suolo, in data 21 dicembre è stato fatto campionamento top soil in dieci punti individuati anche in base alla mappa di possibile dispersione degli inquinanti. Tutti i campioni raccolti sono stati analizzati dai laboratori dell'Agenzia per la determinazione dei valori di diossine, IPA e PCB

In allegato i resoconti delle varie attività di monitoraggio comprensivi degli esiti delle analisi

Le attività dell'ARPA Lazio in occasione dell'incendio alla Eco X di Pomezia

In relazione all’incendio che si è verificato il 5 maggio 2017 e che ha coinvolto l'impianto l'impianto di trattamento rifiuti della Eco X a Pomezia, l’ARPA Lazio ha effettuato monitoraggi dell'aria e del suolo.

Per quanto riguarda l'aria, l'Agenzia ha installato due campionatori, strumenti necessari per verificare l’eventuale presenza in aria di sostanze inquinanti come idrocarburi policiclici aromatici (IPA), diossine, metalli. Il primo campionatore è stato installato nelle immediate vicinanze dell'incendio mentre il secondo è stato posizionato presso gli uffici del Comune di Pomezia in Piazza Indipendenza. Il monitoraggio dell'aria è stato avviato lo stesso giorno dell'incendio ed è durato per oltre un mese.

Per quanto riguarda il monitoraggio del suolo, l'11 maggio 2017 è stato fatto un campionamento top soil in 14 punti, individuati anche in base alla mappa di possibile dispersione degli inquinanti. Tutti i campioni raccolti sono stati analizzati dai laboratori dell'Agenzia per la determinazione dei valori di diossine, IPA e PCB.

In allegato le relazioni trasmesse alle autorità, le mappe dei punti di campionamento e altra documentazione sulle attività svolte dall'Agenzia.