Aggregatore Risorse

Le attività dell'ARPA Lazio in occasione dell'incendio di Paliano

In relazione all’incendio che si è verificato il 3 agosto a Paliano (FR) e che ha coinvolto alcune strutture nella zona Mole, l’ARPA Lazio ha effettuato sopralluoghi e monitoraggi dell'aria a partire dallo stesso 3 agosto.

L'Agenzia ha anche installato a breve distanza dall’area interessata un campionatore ad alto volume, strumento necessario per verificare l’eventuale presenza in aria di sostanze inquinanti come idrocarburi policiclici aromatici (IPA) e diossine. Un secondo campionatore è stato installato nella mattina del 4 agosto per supportare l'ASL nella ricerca di eventuali fibre di amianto aerodisperse.

In allegato scheda sintetica delle attività, comprensiva degli esiti delle analisi sui campioni.

Biblioteca ambientale. Consigli di lettura per l'estate 2022

Ritorna il consueto appuntamento con le nostre lettrici e i nostri lettori. Anche quest’estate la Biblioteca ambientale vuole proporti qualche novità editoriale che speriamo possa interessarti. Qui troverai gli e-book che abbiamo selezionato ma nella nostra biblioteca digitale sono disponibili molti altri titoli.

Se non lo hai già fatto, iscriviti al servizio di prestito digitale: oltre a prendere in prestito e-book dei maggiori editori italiani, potrai consultare giornali provenienti da tutto il mondo, ascoltare musica e audiolibri e accedere a tantissime altre risorse digitali.

Le attività dell'ARPA Lazio in occasione dell'incendio a Centocelle - Togliatti (Roma)

In relazione all’incendio che si è verificato nel pomeriggio di sabato 9 luglio nella zona Centocelle – via Togliatti a Roma e che ha coinvolto le aree di alcuni rottamatori, l’ARPA Lazio ha effettuato un primo sopralluogo nella serata di sabato e i tecnici dell'Agenzia hanno installato la sera stessa due campionatori, strumenti necessari per verificare l’eventuale presenza in aria di sostanze inquinanti come idrocarburi policiclici aromatici (IPA) e diossine, uno in via Giuseppe Saredo, a poca distanza dall'incendio, e l'altro presso l’aeroporto “Francesco Baracca” di Centocelle.

Sono stati anche verificati i dati raccolti attraverso le stazioni di rete fissa.

In allegato gli aggiornamenti sugli esiti delle attività svolte dall'Agenzia.

Le attività dell'ARPA Lazio in occasione dell'incendio a Lunghezza

In relazione all’incendio che si è verificato il 27 giugno a Lunghezza (Roma) e che ha coinvolto l'area di una ex discarica, l’ARPA Lazio ha effettuato sopralluoghi e monitoraggi dell'aria a partire dallo stesso 27 giugno.

L'Agenzia ha anche installato a breve distanza dall’area interessata un campionatore ad alto volume, strumento necessario per verificare l’eventuale presenza in aria di sostanze inquinanti come idrocarburi policiclici aromatici (IPA) e diossine. 

In allegato scheda sintetica delle attività, comprensiva degli esiti delle analisi sui campioni.

Le attività dell'ARPA Lazio in occasione dell'incendio a Malagrotta (Roma)

In relazione all’incendio che si è verificato nel tardo pomeriggio di mercoledì 15 giugno nella zona industriale di Malagrotta a Roma e che ha coinvolto strutture dedicate al trattamento dei rifiuti, l’ARPA Lazio ha effettuato un primo sopralluogo già nella serata di mercoledì e - nelle ore immediatamente successive - i tecnici dell'Agenzia hanno installato due campionatori, strumenti necessari per verificare l’eventuale presenza in aria di sostanze inquinanti come idrocarburi policiclici aromatici (IPA) e diossine: uno a breve distanza dall'incendio e l'altro nel territorio comunale di Fiumicino, a circa 6 km.

Sono state anche verificati i dati raccolti attraverso le stazioni di rete fissa ed è stata elaborata una mappa con le aree di potenziale massima ricaduta.

In allegato un file con alcune informazioni preliminari in relazione all'evento e i documenti informativi che presentano aggiornamenti sulle attività effettuate e i risultati disponibili.

Aggregatore Risorse

Moria di pesci nel Tevere a Roma - Agosto 2021

In relazione alle morie di pesci che sono state segnalate il 26 agosto 2021 in diversi punti del Tevere a Roma, l'ARPA Lazio ha effettuato nel corso della stessa giornata un sopralluogo approfondito percorrendo su un'imbarcazione della Polizia di Stato il tratto settentrionale del fiume (dalla diga di Castel Giubileo fino al Ponte della Musica) assieme a personale della Polizia di Roma Capitale e della ASL RM1. I pesci morti sono stati individuati a partire dall'altezza di Ponte Milvio (ma ne è stata segnalata presenza fino a Ponte Marconi)

Sono stati presi campioni di acqua, successivamente inviati ai nostri laboratori per le attività analitiche, e campioni delle carcasse presi in carico dalla ASL per le verifiche di competenza.

In allegato la relazione preliminare con i primi risultati analitici, ulteriori analisi sono ancora in corso

Discarica Albano: ARPA Lazio incontra i cittadini

Oggi, giovedì 26 agosto, il direttore tecnico dell’ARPA Lazio, Rossana Cintoli, il direttore del Dipartimento pressioni sull’ambiente, Sergio Ceradini e il direttore del Servizio sezione provinciale di Roma, Tommaso Aureli, hanno incontrato una delegazione di cittadini e comitati dell’area di Albano per parlare dei controlli effettuati dall’Agenzia nel corso dell’ultimo mese presso la discarica di Roncigliano.

L’incontro è stato caratterizzato da un confronto sereno e proficuo tra le due parti: i dirigenti ARPA hanno ascoltato le preoccupazioni espresse dai presenti – riguardanti in particolare il numero dei controlli, le loro modalità e i tempi delle analisi – e hanno fornito chiarimenti in merito alle attività già svolte e a quelle che l’Agenzia effettuerà nelle prossime settimane.

Parlando delle attività svolte, è stato sottolineato come il personale dell’Agenzia abbia fatto un primo sopralluogo con acquisizione di documenti il 2 agosto, ovvero il giorno stesso in cui la discarica ha iniziato a ricevere i rifiuti provenienti dagli impianti previsti nell’ordinanza della Città Metropolitana di Roma Capitale.

Successivamente a questa data, l’ARPA Lazio ha effettuato due campionamenti dei rifiuti in ingresso (il 3 e il 16 agosto, un terzo campione era previsto per il 10 agosto, ma non è stato possibile prenderlo in quanto il conferimento era stato sospeso dalla ASL) su cui effettuare misurazione dell’indice respirometrico e analisi chimiche per la verifica di ammissibilità del materiale in discariche di rifiuti non pericolosi; inoltre, il 19 agosto sono stati effettuati anche campionamenti di acque sotterranee da 4 piezometri.

Va poi aggiunto che, in base alle informazioni raccolte, nelle prime settimane di ripresa delle attività della discarica, è stato conferito un quantitativo giornaliero di rifiuti sempre inferiore alle 300 tonnellate, e quindi molto inferiore alle 1100 previste dall’ordinanza.

Cintoli, Ceradini e Aureli hanno quindi spiegato che i campioni sono stati inviati ai laboratori dell’Agenzia dove vengono accuratamente analizzati, alla ricerca di sostanze quali metalli o diossine, con metodologie ufficiali accreditate che richiedono tempi tecnici anche piuttosto lunghi, ma hanno anche assicurato che si sta procedendo il più rapidamente possibile e che gli esiti verranno trasmessi alle autorità competenti appena disponibili.

Le attività dell'ARPA Lazio in occasione dell'incendio alla SEP di Pontinia

In relazione all’incendio che si è verificato nella tarda serata di domenica 22 agosto a Pontinia e che ha coinvolto un capannone della ditta SEP, l’ARPA Lazio ha effettuato monitoraggi dell'aria a partire dalla mattina del 23 agosto.

L'Agenzia ha installato a breve distanza dall’area interessata un campionatore ad alto volume, strumento necessario per verificare l’eventuale presenza in aria di sostanze inquinanti come idrocarburi policiclici aromatici (IPA) e diossine. 

In allegato, schede sintetiche delle attività, comprensive degli esiti delle analisi.

Le attività dell'ARPA Lazio in occasione dell'incendio a Roma - Via Acqua Acetosa Ostiense

In relazione all’incendio che si è verificato nella tarda mattinata di martedì 17 agosto a Roma nell'area di Via Acqua Acetosa ostiense e che ha coinvolto un autodemolitore, l’ARPA Lazio ha effettuato monitoraggi dell'aria a partire dal pomeriggio dello stesso 17 agosto.

L'Agenzia ha installato a breve distanza dall’area interessata, presso una sede della Polizia di Roma Capitale, un campionatore ad alto volume, strumento necessario per verificare l’eventuale presenza in aria di sostanze inquinanti come idrocarburi policiclici aromatici (IPA) e diossine. 

In allegato una scheda sintetica delle attività, comprensiva degli esiti delle analisi fino ad ora completati.

Moria di pesci nel Sacco a Ceccano - Luglio 2021

In relazione alla moria di pesci che si è verificata nel fiume Sacco a Ceccano il 30 luglio 2021, l’ARPA Lazio è prontamente intervenuta per un approfondito sopralluogo compiuto assieme a personale dei Carabinieri Forestali di Ceccano. Oltre alla ricognizione visiva dello stato dei luoghi, sono stati prelevati 4 campioni di acqua e 3 di pesci (inviati all'Istituto zooprofilattico sperimentale di Lazio e Toscana per ulteriori accertamenti) e sono state fatte misure di campo su diversi parametri chimico-fisici.

Tutti i campioni di acqua sono stati inviati ai laboratori dell'Agenzia, le analisi chimiche e microbiologiche sono al momento in corso e i risultati verranno dati appena possibile.

Nei file allegati sono riportati il rapporto informativo sul sopralluogo e l'allegato fotografico