Briciole di pane
Suolo e Bonifiche
Anagrafe dei siti contaminati

L’Anagrafe informatica dei Siti sotto Procedimento di BONifica (ASPBON) di cui alla DGR 296/2019 attualmente è oggetto di una fase di sperimentazione che vede coinvolte l’ARPA Lazio e le Amministrazioni pubbliche (Regione Lazio, Città Metropolitana di Roma Capitale, Province di Viterbo, Rieti, Latina e Frosinone) e pertanto non è disponibile on-line.

La fase di sperimentazione è finalizzata a garantire un efficace e corretto utilizzo dell’applicativo da parte dell’utenza nonché ad evidenziare eventuali problemi di sicurezza e le conseguenti attività di manutenzione e adeguamento necessarie, prima della messa in esercizio del sistema.

Per tutta la durata della sperimentazione e fino al termine delle attività di manutenzione e adeguamento, i soggetti obbligati/interessati potranno scaricare i Moduli A e B nei formati elettronici modificabili opportunamente predisposti, compilarli nelle sezioni mancanti e inviarli tramite PEC ai soggetti competenti. Si ricorda che ai sensi delle DGR 296/2019, i Moduli A e B devono essere trasmessi almeno a:

  • alla Regione Lazio;
  • all’ARPA Lazio;
  • alla Provincia;
  • al Comune o ai Comuni nei quali ricade il sito;
  • al MATTM, solo in caso di siti inclusi nella perimetrazione del SIN “Bacino del fiume Sacco”;
  • alla Prefettura, in tutti i casi eccetto che per comunicazione ex art. 244 d.lgs 152/2006.

L’inserimento in ASPBON dei dati e delle informazioni contenuti nella modulistica così trasmessa sarà curato da ARPA Lazio.

Per i procedimenti che ad oggi risultano ad una fase più avanzata dell’iter tecnico-amministrativo e per i quali le Amministrazioni hanno già acquisito i Moduli A e B, i soggetti obbligati/interessati potranno trasmettere la relativa modulistica successiva (Modulo C e seguenti) con le stesse modalità utilizzate fino ad ora, ovvero utilizzando liberamente gli allegati alla DGR 296/2019 e inviandoli via PEC alle Amministrazioni competenti.